Franchetti

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Rassegna Stampa Franchetti, 55 borse di studio ai migliori (Voce di Mantova 04-06-2010)

Franchetti, 55 borse di studio ai migliori (Voce di Mantova 04-06-2010)

E-mail Stampa PDF

Franchetti, 55 borse di studio ai migliori
04.06.2010 Voce di Mantova

Saranno premiati il prossimo 12 giugno, l'appuntamento è fissato alle 10,30 nell'aula magna di via Scarsellini, i 55 studenti che hanno vinto le borse di studio (ammontare complessivo 100mila euro) messe a disposizione dalla fondazione "Giuseppe Franchetti". A darne l'annuncio ieri il presidente Fabio Norsa. E due delle borse studio offerte (valore totale 15mila euro) arrivano da un patrimonio, costituito soprattutto dall'immobile di via Pescheria e altre proprietà terriere, lasciato dall'ingegner Pietro Ploner, morto nei primi anni `50. Riconoscimenti, dunque, destinati a quei ragazzi che si distinguono per impegno negli studi universitari iningegneria.
Il presidente Fabio Norsa, ricevendo ieri la stampa, ne ha approfittato anche per ricordare che la fondazione ha deciso di rinnovare il proprio impegno concreto(18milaeuro all'anno peri prossimi due anni) a sostegno delle attività dell'istituto oncologico mantovano (Iom). Un progetto, indubbiamente, di alto profilo, ha evidenziato Norsa, «che stimola una fondamentale quanto necessaria azione sinergica tra i vari plessi ospedalieri dislocati sul territorio virgiliano». Anche questi fondi provengono da una eredità donata dalla maestra Ada Vincenzi e gestita, per sua espressa volontà, dalla fondazione. Ma non è tutto. Novità arrivano anche dal fronte patrimoniale oggetto di interventi: Norsa per l'occasione era infatti affiancato dal geometra Massimo Terzi, il tecnico che ha seguito i restauri della Sinagoga di Mantova, impegnato ora nei lavori di rifacimento del tempio a Sabbioneta, oltre ad essere responsabile del recupero di alcune case, in via Montanara Curtatone, donate decenni fa sempre dalla maestra Vincenzi. Intanto un altro intervento è stato portato a termine. Si tratta di due unità abitative, ubicate all'interno del cortile del palazzo, sede del Franchetti in via Pescheria, che saranno affittati a canoni moderati. Questo perché la fondazione, per sua stessa natura, non persegue scopi di lucro che entrerebbero in collisione con i principi statutari di chiara espressione filantropica. «Inoltre a breve inizieranno i lavori di ristrutturazione della zona archivio (la soffitta) dove verranno ricavàti tre monolocali e un bilocale», ha precisato Norsa ricordando che dal 1993 sono stati investiti 5 milioni nella cultura. Da aggiungere che è già operativo il nuovo sito (www.istitutofranchetti.it) di Asitech mentre sulla storia dell' istituto Norsa ha incarico la professoressa Angelica Bertellini di procedere alla ricerca d'archivio che si concluderà con una pubblicazione.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.