I Giusti mantovani centro del ricordo per il 27 gennaio (GAZZETTA DI MANTOVA 21/01/2016)

Stampa

Seduta congiunta dei Consigli al teatro Bibiena. Prossima la proclamazione per don Mazzolari. II Giorno della Memoria si celebrerà nel nome dei Giusti mantovani. Sono tante le iniziative organizzate nel capoluogo per commemorare le vittime dell'Olocausto affinchè nessuno dimentichi gli orrori del genocidio nazista. Una ricorrenza che non intende essere solo celebrativa, ma un monito per evitare il ripetersi degli errori del passato. Saranno gli alunni del liceo scientifico Belfiore a curare 'esposizione Profughi: l'esperienza del Saint Louis come emblema della politica dei respingimenti, che aprirà alle 9 di mercoledì 27. La mostra sarà accessibile fino al 3 febbraio. Proprio dalle giovani generazioni si alzerà alto il messaggio di tolleranza e uguaglianza tra le genti. In contemporanea alla multisala Aristón verrà proiettato il filmato Una volta nella vita, riservato alle classi dell'istituto tecnico Mantegna. Il ricordo dei deportati ebrei avverrà invece, alle 10.30, nella Sinagoga, con un momento di raccoglimento per commemorare le vittime della Shoah. Il presidente della Comunità Ebraica mantovana leggerà i nomi dei deportati mantovani, mentre il cantore Angel Harkatz reciterà un salmo. Alla preghiera interverranno le massime autorità istituzionali. Nel pomeriggio, alle 15, al binario 1 della stazione ferroviaria si terrà il Porrajmos, la preghiera per non dimenticare la persecuzione razziale di Rom e Sinti. Saranno presenti Yuri Del Bar vicepresidente dell'associazione Sucar Drom ed il pastore evangelico Manuel Gabrieli. Mezz'ora più tardi all'Istituto per geometri Carlo d'Arco, Colorili incontrerà gli studenti del d'Arco e dell'Isabella d'Esté, autori dell'installazione "Memoriale della Shoah mantovana", che si potrà visitare dal 25 gennaio al 6 febbraio. Ha aderito alle celebrazioni anche la libreria Di Pellegrini che organizza, alle 17.30, l'esposizione di libri nuovi, rari e d'occasione io scaffale di storia e cultura ebraica. Come sempre, alle 18, al Teatro Bibiena ci sarà la seduta congiunta dei consigli provinciali e comunali. La prolusione è affidata a Carlo Benfatti che parlerà dei mantovani Giusti fra le Nazioni. In particolare si ricorderanno Ada Tommasi di Poggio Rusco e Margherita Beduschi Zanchi di Bozzolo (già insignite dell'alta onorificenza), ma an che di Ida Zangrossi Raffaldini di Mantova e di don Primo Mazzolari prossimo ad essere proclamato Giusto. L'impegno e l'insegnamento portato dal compianto Fabio Norsa, per 21 anni presidente della Comunità Ebraica mantovana, alla guida della Fondazione Franchetti e fondatore di Articolo 3, sarà rammentato da Marida Brignani, La seduta sarà presieduta dai presidenti dei consigli Simone Pistoni per la Provincia e Massimo Allegretti per il Comune. «Questo è solo il culmine delle 100 iniziative per il Giorno della Memoria, alcune partite prima e altre che proseguiranno fino ad aprile - ha detto Pistoni -. C'è una grande sensibilità su questo tema, che coinvolge associazioni, scuole e istituzioni». Anche Allegretti ha invitato a non dimenticare il disegno politico che voleva annientare completamente un popolo. «Dobbiamo riflettere su questo, non solo ricordare - ha sollecitato l'assessore provinciale Elena Magri -. Se guardiamo la situazione geopolitica non siamo così tanto distanti da quei tragici fatti. Occorre una sana dose di coraggio che va dimostrato ogni giorno e rivolgo questo appello a tutti gli amministratori». In serata, alle 21, appuntamento al Teatrino d'Arco con le lettura drammatizzata della riduzione radiofonica dell'opera di Primo Levi Se questo è un uomo, con attori della compagnia Campogalliani; e al Bibiena si terrà il concerto Sentire la Memoria del quartetto dell'Accademia, in collaborazione al gruppo teatrale Bagatta di Desenzano.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.