Franchetti

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Rassegna Stampa Giornata della memoria (CITTADELLA 22/01/2015)

Giornata della memoria (CITTADELLA 22/01/2015)

E-mail Stampa PDF

Ebrei erranti con "Campiani" e "Isabella D'Este". Molteplici le iniziative organizzate dal Conservatorio di Musica "Lucio Campiani" in coproduzione con il Liceo Musicale "Isabella D'Este", per celebrare la Settimana della Memoria. Ebrei erranti tra i totalitarismi del XX Secolo è realizzato con il sostegno della Fondazione Franchetti, dell'Istituto Mantovano di Storia Moderna ñ della Libreria Coop Nautilus. Si inizia venerdì 23 alle ore 10 nell'Aula Magna del Liceo Musicale "D'Este", con Vita e destino di Vasilij Grossman: sguardi e riflessioni tra Trebiinka e la Lubianka, lezione del prof. Marcello Flores (Università di Siena); correlatore Prof. Andrea Ranzato. L'iniziativa didattica è riservata agli allievi delle Scuole Medie superiori. Il medesimo tema verrà ripreso sempre venerdì 23 alle ore 18 à1Ã Auditorium "Monteverdi", aperto al pubblico. Il romanzo Vita e destino rappresenta uno dei capolavori letterari del XX secolo; un'inesauribile miniera di sguardi sulla grande storia e sulle storie individuali; in originale tesoro di riflessioni sul male (e sul bene) del Novecento attraversato dalla barbarie dei totalitarismi. Al termine della conferenza verrà eseguito il primo movimento del Concerto per violino e orchestra n.1 op.99 di Dmitrij Shostakovich in onore del popolo ebraico. Esecutori Paolo Ghidoni (violino) ñ Michelangelo Rossi (pianoforte). Sabato 24 alle ore 10.15 all'Auditorium "Monteverdi" La Madonna di Trebiinka anteprima riservata agli allievi del Liceo "D'Este", che verrà riproposta per il pubblico domenica 25 alle ore 21 al Teatro Accademico del Bibiena. Si tratta della rappresentazione/concerto dall'Omonimo racconto di Vasilij Grossman, con musiche della tradizione popolare Yiddish, di Caccini, Mahler, De Andrè. Goldfaden e altri autori. L'esecuzione è affidata a Paolo Ghidoni (volino) e Giuliano Turone (voce recitante). Direzione musicale Luca Colombarolli; direzione dei Cori Francesco Loregian, Daniele Braghini, Romano Adami; creazione video Danilo Torre; regia Giovanna Maresta. Mercoledì 28 alle ore 18 all'Auditorium "Monteverdi" Eddie Rosner: un jazzista ebreo tra Hitler e Stalin. Relatore Marco Maria Tosohni (Conservatorio "Tartini" di Trieste). Con l'ausilio di filmati d'epoca, il musicologo presenterà la straordinaria figura del grande musicista che fuggì da Hitler per essere poi costretto a patire indicibili sofferenze nei gulag di Stalin. Verranno eseguiti i brani St Louis Blues, Caravan e Sing Sing di Benny Goodman nella versione di Eddie Rosner. Solisti Franco Capiluppi (tromba), Carlo Cantini (violino), Stefano Carnato (pianoforte), Giampaolo Zago (contrabbasso), Andrea Braga (batteria). A cura di Giovanna Maresta.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.