Franchetti

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Rassegna Stampa Borse di studio "Franchetti" a 56 universitari mantovani (La Cittadella 21/06/2013)

Borse di studio "Franchetti" a 56 universitari mantovani (La Cittadella 21/06/2013)

E-mail Stampa PDF
Cinquantasei studenti universitari sono stati premiati con la borsa di studio della Fondazione Istituto Giuseppe Franchetti. Sabato 15 giugno, nell'Aula Magna della Fondazione Università di Mantova, si è svolta la consueta cerimonia con la consegna dei diplomi per l'anno accademico 2012-2013. I saluti iniziali sono stati portati dal presidente dell'Istituto Franchetti Aldo Norsa che ha fatto i complimenti a tutti gli universitari. "L'Istituto Franchetti crede in voi - ha detto Norsa -, siete il futuro della nostra società. Vi auguriamo nuovi traguardi e successi". Poi, sono intervenuti gli assessori comunale Espedito Rose e provinciale Alberto Grandi e il presidente della Fum Marco Collini. Presenti anche i consiglieri della Fondazione Emanuele Colorni (vicepresidente), Paolo Virgili, Lucio Andreoli e Giampaolo Galeazzi. Dopo i discorsi la cerimonia è entrata nel vivo con la consegna dei diplomi. I premiati con il lascito "Franchetti" quest'anno sono stati 56, a fronte delle 88 richieste pervenute all'Istituto di via Pescheria (esclusi 32 per reddito o per numero e media esami insufficienti), per un ammontare complessivo superiore ai 100mila euro. Consegnata anche una borsa di studio "Pietro Ploner", riservata agli universitari iscritti in ingegneria. Gli assegni rilasciati dalla Fondazione e riservati agli studenti vanno dai circa 1.400 ai 2.400 euro. Si ricorda che l'Istituto Giuseppe Franchetti assegna, da oltre 100 anni, i diplomi agli "universitari residenti nella provincia di Mantova appartenenti a famiglie di non agiate condizioni economiche, che aspirino al conseguimento di un diploma di laurea o di specializzazione in Italia o all'estero", come recita il bando di concorso. L'Istituto nasce nel 1906 per volontà testamentaria del Commendatore Giuseppe Franchetti (Mantova 1824-1903) che, attraverso unlascito al Comune di Mantova, richiede all'ente la creazione di un istituto che sostenga gli studenti mantovani meritevoli attraverso assegni, premi e borse di studio. La Fondazione gestisce anche i lasciti di altri due benefattori: la maestra Ada Vincenzi (finalizzato alla ricerca medica) e l'ingegnere Pietro Ploner (per studenti di Ingegneria). In più di 100 anni di attività e sostegno a favore di giovani studenti e dei bisogni del sociale, la Fondazione Istituto Giuseppe Franchetti (Ente morale) ha aiutato, fino ad ora, oltre 12 mila ragazzi meritevoli.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.