Franchetti

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Rassegna Stampa Capire il Talmud: domani a lezione di Ebraismo(GAZZETTA DI MANTOVA 09-01-2013)

Capire il Talmud: domani a lezione di Ebraismo(GAZZETTA DI MANTOVA 09-01-2013)

E-mail Stampa PDF
Con lo storico Stefano Patuzzi una conferenza dedicata ai fondamenti.
Dopo il successo del primo appuntamento un nuovo incontro aperto a tutti.

Capire il Talmud: domani a lezione di Ebraismo Con lo storico Stefano Patuzzi una conferenza dedicata ai fondamenti Dopo il successo del primo appuntamento un nuovo incontro aperto a tutti Dopo il successo del primo incontro a cura della Comunità ebraica di Mantova e Fondazione "Istituto Franchetti" con oltre cento partecipanti, domani è in programma un nuovo appuntamento della rassegna "L'Ebraismo come cultura dell'interpretazione dalla Torah al 6° millennio". Un pubblico numeroso e trasversale quello che ha seguito la prima lezione dedicata ai fondamenti. E sarà sempre il docente Stefano Patuzzi, socio ordinario dell'associazione Italiana per lo Studio del Giudaismo, a condurre il pubblico nell'approfondimento di un nuovo tema inserito nel ciclo di conferenze. Domani sera, nella sede della Fondazione Università di Mantova ( in via Scarsellini dalle 20.45 alle 22), si parlerà infatti de II 'mare' del Talmud. Non un libro: un'attività. Il Talmud è uno dei testi sacri dell'Ebraismo. In estrema sintesi lo si può definire una raccolta, un insieme di discussioni costituito da 63 trattati. Discussioni che sono avvenute tra i maestri circa i significati e le applicazioni dei passi scritti di un altro testo sacro che è la Torah. Talmud significa studio, o meglio "ciò che è studiato". Come spiega Stefano Patuzzi quando si fa riferimento all'Ebraismo si parla sempre di Torah o del Tanakh, la bibbia ebraica. E questa è senz'ai tro la base. «In realtà l'Ebraismo cosi come lo conosciamo oggi e come si è sviluppato nel corso degli ultimi millecinquecento anni - osserva Patuzzi - è un Ebraismo che sorge e ruota attorno al Talmud. Con molte sfaccettature». Perché questo testo, per la tradizione ebraica, è l'unica chiave interpretativa. «Il modo per interpretare la bibbia ebraica è il Talmud e, questa interprelazione, non è intesa solo in senso esegetico - aggiunge Patuzzi ma per capire in quali modi può diventare una fonte normativa. Il Talmud è la base giuridica del vivere ebraico, interpretazione per la vita quotidiana». E lo scopo finale non è di per sé la comprensione storico letteraria del testo originale ma creare un ponte interpretativo che termina la sua arcata in una serie di basigiuridiche. Nel Talmud l'aspetto etico morale, giuridico e religioso sono parti integranti e inscindibili. Qualche consiglio per chi vuole approfondire il tema? «Direi il più bei libro, a mio avviso, tradotto in Italia del più grande rabbino talmudista vivente, ovvero Cos'è il Talmud di Adin Steinsaltz edito dalla Giuntina». Come ha più volte sottolineato Patuzzi l'obiettivo del corso, gratuito ed aperto a tutti, è quello divulgativo e per partecipare (anche a un solo incontro) non è necessaria alcuna competenza specifica sull'argomento.
Tra l'altro, dopo la conferenza, dalle 22 alle 23, lo spazio sarà dedicato agli interventi e alle domande del pubblico. Un ulteriore spazio per importanti chiarimenti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.